CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

La Politica commerciale dell’Ue

31.07.2017 18:28
Categoria: Agenda 2016/17

L’AGENDA 2016-2017: UN NUOVO MODO DI FARE APPROFONDIMENTO

Per approfondire la conoscenza della Politica commerciale dell’Ue si consiglia di attivare i seguenti link.

Il primo è quello della pagina web dell’Ue dedicata alla Politica commerciale, in cui si spiega la filosofia dell’Ue in materia di politica commerciale. Si ricorda anche che questa politica è competenza esclusiva dell’Ue e che l’interfaccia istituzionale a livello internazionale è il Wto (Omc – Organizzazione mondiale del commercio). Questa pagina web contiene poi i link tipici, che permettono di visitare i siti delle istituzioni comunitarie che si occupano di politica commerciale (sezione Istituzioni e Organi dell’Ue), così come di visualizzare la normativa dell’Ue in materia di commercio internazionale (sezione Legislazione). Inoltre si possono visitare le sezioni dedicate alle Possibilità di finanziamento e alle Pubblicazioni, che possono risultare utili per comprendere meglio il funzionamento della politica commerciale dell’Ue.

Il secondo link permette di scaricare la pubblicazione ufficiale dell’Ue sulla Politica commerciale. Si tratta di una lettura molto interessante, in quanto illustra le ragioni dell’opportunità di una politica commerciale unica a livello Ue, i suoi vantaggi, gli accordi internazionali che ne hanno rappresentato lo sviluppo storico, gli strumenti di questa politica, nonché la sua evoluzione futura.

Il terzo link consente di entrare direttamente nel sito della Direzione generale (DG) Commercio della Commissione europea, che è l’organo esecutivo dell’Ue, paragonabile, per compiti e responsabilità, ad un Ministero del commercio internazionale (in Italia è un dipartimento del Ministero dello Sviluppo economico). Questo sito, tutto in inglese, permette di acquisire le regole per importare in Europa beni da paesi extraeuropei (“Export helpdesk”) e per esportare nei paesi terzi dall’Europa (“Market access database”). Si tratta quindi di un portale estremamente interessante per quelle imprese che intendono cimentarsi nel commercio internazionale. Cliccando poi su “Exporters’ stories” è possibile accedere ad una serie di casi di successo di imprese europee che sono riuscite a vendere in paesi extracomunitari.

a cura di Massimiliano Di Pace