CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Settant'anni della CISL, i messaggi del premier Giuseppe Conte e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

30.04.2020 19:51

In occasione dei settantesimo anniversario della fondazione della CISL, avvenuta il 30 aprile 1950, sono giunti alla segretaria generale Annamaria Furlan i messaggi augurali del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

*****

Messaggio del Presidente della Repubblica

Nei suoi settant'anni di vita la Cisl ha contribuito in modo significativo alla costruzione di una Italia democratica, più moderna, più giusta, sapendo sempre far coincidere gli interessi dei lavoratori con l'interesse generale del Paese.
Dalla intuizione di Giulio Pastore, che riunì al Teatro Adriano di Roma voci e forze plurali, espressione del sindacalismo democratico italiano, trovò sviluppo un sindacato che volle definirsi "nuovo". Protagonista nelle autonomie sociali sancite dalla Costituzione repubblicana, capace di un impegno forte sul terreno della difesa della libertà, nella società e nelle fabbriche e del progresso dei diritti sociali.
Ricostruire e innovare fu la consegna di quegli anni e, oggi, di nuovo, il sindacato è consapevole di essere di fronte a sfide dalle medesime caratteristiche poste dalla pandemia, con un obiettivo immutato: confermare, in un nuovo contesto, i valori della persona, la cui dignità è intangibile rispetto a ogni pur rispettabile interesse.
La Cisl ha saputo, in questi decenni, farsi interprete di questo suo patrimonio originale, con scelte coraggiose e anticipatrici, come quella occidentale ed europea - alla base dell'odierna unità continentale delle organizzazioni dei lavoratori - e con riflessioni, come quelle relative alla partecipazione responsabile dei lavoratori e ai criteri della contrattazione, rilevanti in situazioni di sostanziale modifica dei rapporti di lavoro.
Rivolgo l'augurio più cordiale a tutta la Cisl e ai lavoratori che in essa si riconoscono, nella convinzione che continuerà a non mancare, negli anni a venire, l'apporto dell'organizzazione alla democrazia italiana.

Sergio Mattarella

*****

Messaggio del Presidente del Consiglio

Oggi a 70 anni dalla fondazione della Cisl, ci troviamo ad affrontare una delle più gravi ed impegnative sfide per la tutela dell’essere umano, della sua natura e del suo lavoro.
Era il 30 aprile 1950 quando venivano richiamati da Giulio Pastore principi nei quali era racchiusa una precisa visione dell’uomo e della società: sincerità, rettitudine, laboriosità, onestà, disinteresse.
Questi valori, oggi più che mai, si rivelano di straordinaria attualità per l’Italia che, dopo una crisi gravissima, ha davanti a sé l’orizzonte di una ricostruzione sociale ed economica alla quale tutti, nelle diverse responsabilità, dovremo attendere con fiducia e determinazione.
Sarà l’occasione per riconsiderare i modelli di sviluppo all’interno dei quali il lavoro e la dignità del lavoratore dovranno riacquistare la centralità che meritano. Solo così potremo davvero costruire una società più autentica, più solidale, più inclusiva, più giusta.
Rivolgo a Lei ed a tutti i lavoratori aderenti alla Cisl i miei più sentiti auguri per questa ricorrenza.

Giuseppe Conte