CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Assunzioni, concorsi, pensioni: esito dell'informativa del 30 luglio al MIUR

31.07.2019 14:13

Nel corso della mattinata di martedì 30 luglio si è svolto un incontro con il Capo Dipartimento Istruzione del MIUR, dott.ssa Palumbo, in origine convocato per un’informativa relativa al bando di concorso ordinario per docenti di scuola dell’infanzia e primaria, ma il cui ordine del giorno è stato successivamente integrato con altri due punti, e precisamente lo stato delle procedure di certificazioni del diritto a pensione per quanti hanno chiesto di lasciare il servizio il prossimo settembre, e la definizione del contingente per le assunzioni di personale docente per l’anno scolastico 2019/20.

CONCORSI
Riguardo ai concorsi, l’Amministrazione ha riferito che il Bando è pronto e che tutta la documentazione relativa al Concorso sarà reperibile anche sul sito del MIUR in una sezione specifica. Per quanto attiene alla procedura, sostanzialmente analoga a tutte le altre fin qui espletate, sarà prevista una prova preselettiva nel caso in cui le domande, nella regione, siano più di 250 oppure siano superiori a 4 volte il numero dei posti messi a concorso. Anche in accoglimento di quanto richiesto da parte sindacale, la presentazione delle domande non dovrebbe avvenire prima di settembre. La CISL Scuola ha chiesto inoltre che nel Bando sia precisato che può partecipare al concorso per la scuola dell’Infanzia anche chi è in possesso del titolo di studio, comunque conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali della scuola magistrale. Per i docenti che stanno attualmente frequentando i TFA di Sostegno, si è chiesto che, nelle more della conclusione del percorso, possano partecipare, con riserva, alla procedura concorsuale. Per quanto riguarda la prova preselettiva, la CISL Scuola ha chiesto che venga data informazione preventiva sui test, e che gli stessi non abbiano carattere eccessivamente tecnico-giuridico e mnemonico. Si è chiesto infine di porre nella dovuta attenzione le questioni riguardanti i compensi e il possibile esonero dal servizio durante l'espletamento dei compiti connessi all'incarico di componente delle Commissioni d'esame. L’Amministrazione ha preannunciato la formulazione di un Vademecum del Commissario con una raccolta di indicazione operative.

ANDAMENTO CERTIFICAZIONI DEL DIRITTO A PENSIONE
Nel corso dell’incontro, al quale erano presenti anche Dirigenti dell’INPS, sono stati forniti i seguenti dati (vedi allegato) in merito alle posizione certificate dall’Istituto rispetto alla I e II Platea di aventi diritto:
I Platea (pensionamenti ex Fornero e Opzione donna): sono state certificate il 99,64% delle posizioni. Ad oggi restano da certificare su tutto il territorio nazionale 90 casi.
II Platea (quota 100 + anticipata con nuovi parametri + riapertura opzione donna): sono state certificate il 94,79% delle posizioni.
Le certificazioni di I e II platea accolte con esito positivo sono 41.999. L’istituto conta di liquidare, alla data del 2 settembre, il trattamento di pensione al 70% degli aventi diritto. Ad oggi le situazioni lavorate ai fini del pagamento della pensione risultano essere 25.940, un numero che è destinato ad aumentare giorno per giorno fino al 12 di agosto, ultima data utile per consentire la liquidazione del trattamento al 2 settembre. Anche per le aree metropolitane gli sviluppi della lavorazione delle posizioni sono positivi. L’INPS accoglierà anche le domande ricevute direttamente dai propri Uffici entro e non oltre il 28 febbraio da parte di coloro che non hanno utilizzato le previste modalità telematiche.

ASSUNZIONI
A fronte dei 58.627 posti annunciati dal MIUR, il MEF ne ha autorizzati 53.627 con una differenza pari a 5.000 unità. La riduzione, fortemente contestata dalla CISL Scuola e dalle altre Organizzazioni, è stata motivata con la diminuzione del numero di alunni frequentanti dovuta al calo demografico. Il MIUR ha da poco fornito alcuni dati di dettaglio, tra cui quelli relativi ai contingenti, articolati per grado di scuola (nelle tipologie comune e sostegno) e per regione. Li rendiamo disponibili in allegato, insieme al prospetto analitico delle disponibilità e degli esuberi a livello di provincia e per ogni singola classe di concorso e tipologia di posto. Alleghiamo anche il decreto ministeriale (DM 688 del 31.07.2019) e le istruzioni operative (Allegato A).

PERSONALE EDUCATIVO
Sono previste 355 assunzioni su 429 posti vacanti. Le assunzioni tengono conto dell’esubero di 29 unità e di 94 cessazioni.