CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Contratto mobilità, prosegue il negoziato. Forniti anche i dati su concorso e cessazioni

13.12.2018 20:21

Si è svolto oggi al MIUR un ulteriore incontro nell'ambito della trattativa per il CCNI riguardante la mobilità per il triennio 2019/20 - 2021/22. È proseguita l'analisi del testo, assumendo a riferimento il CCNI 2015/16 e aggiornandone i contenuti, a partire dall'art. 23, essendo già stati esaminati gli altri nei precedenti incontri. Di seguito una sintesi delle principali questioni affrontate.
SOSTEGNO: per i trasferimenti da posto di sostegno a posto comune si è convenuto di non introdurre alcun fattore di limitazione delle possibilità di movimento.
LICEI MUSICALI: proseguendo nell’analisi delle proposte di parte sindacale, si è cercato di condividere un testo che contemperi le esigenze di stabilizzazione dei docenti utilizzati con quelle della continuità didattica, prendendo in considerazione anche le aspettative dei docenti che intendono partecipare alle ordinarie operazioni di mobilità, non praticabili per due anni. La stesura di un testo definitivo è stata rinviata al successivo incontro. Nel frattempo è possibile anticipare che le domande di trasferimento per i Licei musicali, limitatamente all'anno scolastico 2019/20, saranno tutte in formato cartaceo e andranno presentate presso gli Uffici Scolastici Provinciali in periodo antecedente a quello fissato per la presentazione delle altre domande di mobilità.
FASI DELLE OPERAZIONI: sono state confermate, con l'aggiornamento al testo, le fasi già previste nel CCNI 2015/16 (movimenti in ambito comunale, in ambito provinciale, tra province diverse e mobilità professionale). A questo proposito ricordiamo che prima delle operazioni di mobilità il Sistema Informatico provvederà ad attribuire una titolarità su scuola a tutti i docenti oggi titolari di ambito e in servizio con incarico triennale.

CONCORSO STRAORDINARIO
A margine dell'incontro, l'Amministrazione ha fornito i dati relativi alle domande di partecipazione al concorso straordinario acquisite al SIDI alla chiusura dei termini, prevista per la giornata di ieri, 12 dicembre. I docenti che hanno presentato domanda sono 42.708; considerato che è consentito partecipare a più procedure concorsuali, le istanze complessivamente prodotte sono 48.472. Il 37,25% delle domande è stato presentato da insegnanti già di ruolo.

CESSAZIONI DAL SERVIZIO
Sono stati inoltre forniti i dati relativi alle domande di cessazione dal servizio pervenute al SIDI; 15.190 riguardano il personale docente, 4.448 il personale ATA, 34 il personale educativo mentre sono 131 le domande di pensionamento presentate da docenti IRC. A questi dati deve essere aggiunto quello concernente i collocamenti in pensione d’ufficio, che l’anno scorso hanno riguardato circa 5.000 docenti.

Per la prosecuzione del negoziato sulla mobilità è già stato calendarizzato un incontro che si svolgerà giovedì prossimo, 20 dicembre.