Stampa

La Cisl in campo per dare a chi lavora nella scuola un buon contratto

07.09.2017 12:49

Abbiamo davanti mesi particolarmente impegnativi sul versante del lavoro pubblico, a partire dalla scuola. Dopo l’accordo del novembre 2016 si apre finalmente la possibilità di ritornare a contrattare, un impegno che ci eravamo assunti nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori che rappresentiamo. Per loro c’è tutta la volontà, c’è la determinazione a fare un buon contratto”. Così Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl, nel video messaggio rivolto alle migliaia di persone che stanno dando vita oggi in tutta Italia alla Giornata Nazionale RSU e Delegati promossa dalla Cisl Scuola.
Non è un’occasione celebrativa la nostra – sottolinea Maddalena Gissi, segretaria generale della Cisl Scuola, presente alla manifestazione di Bari - ma il frutto di una scelta precisa ribadita anche dall’ultimo congresso: valorizzare la presenza e l’impegno sui luoghi di lavoro come base su cui fondare un sindacato che promuove coesione, che punta a fare comunità, in coerenza con un’idea di scuola e di società unite e solidali”.
È prezioso per tutto il personale scolastico, e lo è anche per la nostra organizzazione, l’impegno che le nostre RSU e i nostri delegati svolgono ogni giorno in tutte le scuole – continua la Gissi – ed è per questo che vogliamo rendere più stretto il loro rapporto con le strutture, realizzando quel coinvolgimento negli organismi dirigenti che in via generale la Cisl ha voluto darsi come precisa regola di comportamento”.
Ci auguriamo – afferma Annamaria Furlan entrando più direttamente nel merito delle questioni al centro delle cronache - che sia definitivamente chiusa una fase in cui si è preteso di riformare la scuola senza il protagonismo dei lavoratori e delle lavoratrici. La scuola è un bene comune, attraverso la scuola il Paese costruisce il suo futuro. Che lo sviluppo del Paese passa attraverso una buona formazione è ormai convinzione di tutti, ma servono scelte concrete che riconoscano al lavoro nella scuola, a partire dal rinnovo contrattuale che vogliamo fare presto, la giusta importanza, la giusta dignità e il giusto valore”.
Tocca anche i temi di più immediata attualità per la categoria la segretaria generale Cisl Scuola. “Nei mesi scorsi – afferma la Gissi accennando ai contratti sulla mobilità - abbiamo riconquistato e presidiato spazi contrattuali importanti, decisivi anche per scongiurare i possibili effetti di norme di legge che tendevano a occuparli impropriamente”.
La maggior parte delle manifestazioni si svolge nella giornata di oggi, altre iniziative vedranno impegnate le strutture territoriali della Cisl Scuola anche nei prossimi giorni.