CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Assunzioni a tempo indeterminato su posti di sostegno

06.02.2014 18:13

Il MIUR ha emanato in data odierna la nota 362 con la quale l’Amministrazione dà corso alla prima tranche di assunzioni a tempo indeterminato di personale docente di sostegno, così come previsto dalla legge 128/2013: questo iniziale incremento dello specifico organico di diritto corrisponde a 4.447 posti.

Dette assunzioni - con decorrenza giuridica dallo scorso 1° settembre ed economica dall'a.s. 2014/15 - dovranno essere ripartite al 50% tra gli elenchi di sostegno concernenti i concorsi ordinari e tra quelli riferiti alle graduatorie ad esaurimento.

La nota 362 comprende

  • le tabelle di ripartizione provinciale del su indicato contingente aggiuntivo;
  • le istruzioni operative già impartite con la circolare 21 del 21.8.2013 (e relativo allegato A).

Il MIUR - riguardo le graduatorie del concorso ordinario 2012 - precisa:

  • per le nuove assunzioni devono essere utilizzate esclusivamente le graduatorie pubblicate entro il 31.8.2013 (ammontano a 38 le procedure concorsuali che non risultano concluse a tale data). In assenza si utilizzeranno le graduatorie dei concorsi precedenti, se presenti, altrimenti i posti saranno destinati alle graduatorie ad esaurimento, analogamente a quanto previsto nell’allegato A (punto A6);
  • per la scuola secondaria, nei cui elenchi di sostegno confluiscono più classi di concorso e graduatorie di diversi concorsi ordinari - allegato A (punto A.14) - i posti da attribuire ai vincitori dell'ultimo concorso sono esclusivamente quelli previsti nel bando del 2012. Conseguentemente qualora con il nuovo contingente assegnato i posti risultino complessivamente superiori a quelli banditi, le assunzioni dovranno essere effettuate per quanto riguarda la differenza (assunzioni autorizzate meno posti banditi) in favore dei candidati dei precedenti concorsi, se presenti, o degli aspiranti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento.

Resta fermo, inoltre, il criterio di ripartizione dei posti tra i diversi ordini e gradi di scuola in proporzione ai posti vacanti e disponibili, vedi allegato A (punto A12).

E' fatta salva, infine, la possibilità di opzione per gli aspiranti già assunti nell'a.s. 2013/14 per altro posto/classe di concorso o provincia, come riportato nell’allegato A (punto A20).

Files:
nota_362_6feb_14.pdf1.0 M