CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Sottoscritte al MIUR tre ipotesi di accordo su MOF e personale comandato

29.07.2017 18:21

Si è svolto venerdì 28 luglio l'incontro al MIUR convocato dalla Direzione Generale per le Risorse, con all'ordine del giorno il CCNI sul MOF 2017/2018, quello sulle economie relative al 2015/2016 e l’ipotesi di CCNI ex art. 86 del CCNL riguardante il personale scolastico comandato e/o utilizzato nell’anno scolastico 2015/16.
Per quanto riguarda il CCNI sul MOF 2017/2018, è stata firmata l’ipotesi di contratto per un ammontare complessivo di risorse pari a Euro 689.210.000,00.
Considerati degli esiti dei monitoraggi condotti sulle economie 2015/16, è stata concordata una modifica dell'art. 9 (disposizioni sulle economie) prevedendo per le stesse la seguente ripartizione:

  • fino ad un massimo del 4% delle risorse all'indennità di bilinguismo
  • fino ad un massimo del 70% all'indennità per il sostituto del DSGA
  • la restante quota, fino ad un massimo del 26%, ai turni notturni e festivi del personale dei convitti.

L'ipotesi sarà oggetto di controllo e certificazione da parte degli Organi di controllo.

ECONOMIE 2015/2016
L'Amministrazione, a seguito dei monitoraggi effettuati, ci ha fornito l'Ipotesi di CCNI sulle economie 2015/2016 che sono risultate pari a € 3.626.975,51. Alla luce del fabbisogno segnalato dalle scuole a seguito dei monitoraggi, gli importi e le percentuali di distribuzione delle risorse sulle diverse voci stabiliti dall'art. 9 del CCNI sul MOF sono le seguenti:
a) € 121.852,50 per indennità di bilinguismo (3%)
b) € 1.956.407,00 per indennità di direzione al sostituto DSGA (54%)
c) €.1.548.716,01 turni notturni e festivi personale dei convitti (43%)
Il CCNI è stato firmato e sarà inviato agli organi preposti al controllo e alla certificazione.

ART. 86 CCNL - PERSONALE COMANDATO NEL 2015/16
È stata firmata l’ipotesi di CCNI relativa al personale comandato o utilizzato nell'a.s 2015/2016, in presenza di una disponibilità di risorse pari a euro 948.667,00 come previsto dall'Intesa del 7 agosto 2014. Anche per questa ipotesi si avvia il consueto iter presso gli organi di controllo.