CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Misure urgenti per l'istruzione, in Gazzetta il decreto-legge 104

13.09.2013 17:40

Il decreto-legge 104 del 12.9.2013 ("Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca") è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 214 di pari data ed è, pertanto, da ieri pienamente vigente.

Per quanto riguarda il giudizio della Cisl Scuola sul provvedimento, si rimanda alla dichiarazione del segretario generale, Francesco Scrima, resa mercoledì scorso dopo l’approvazione del decreto da parte del Consiglio dei Ministri.

Rimandando a prossime e più puntuali valutazioni, si segnalano le disposizioni che toccano più direttamente il personale.

All’art. 8 si stabilisce che le attività di orientamento sono ricomprese nelle attività funzionali all’insegnamento di cui all’art. 29 del CCNL 2007 e riguardano tutti gli insegnanti. Ove siano necessarie attività ulteriori, che eccedano l’orario d’obbligo, queste possono essere remunerate con il Fondo delle istituzioni scolastiche.

All’art. 15:

  • si definisce un piano triennale per l'assunzione a tempo indeterminato, di personale docente, educativo ed ATA, per gli anni 2014-2016 (comma 1);
  • si autorizza il MIUR, a decorrere dall’a.s. 2013/14, ad assumere a tempo indeterminato docenti a copertura di tutti i posti vacanti e disponibili nell’organico di sostegno (commi 2 e 3);
  • si abroga, riguardo il personale inidoneo, la norma che prevede il passaggio forzoso di detto personale ad altra amministrazione (comma 4);
  • si reintroduce la disciplina che prevede - per il personale docente dichiarato, successivamente al 1° gennaio 2014, permanentemente inidoneo - il passaggio ai ruoli ATA (ovvero la mobilità intercompartimentale) (comma 6);
  • si stabilisce che entro il 20 dicembre 2013 il personale docente della scuola, che alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge è già stato dichiarato permanentemente inidoneo alla propria funzione per motivi di salute, ma idoneo ad altri compiti, potrà essere sottoposto a richiesta a nuova visita da parte delle commissioni mediche competenti, integrate da un rappresentante del MIUR, per una nuova valutazione dell’inidoneità (e successive procedure) (comma 7).

All’art. 16 - al fine di migliorare il rendimento della didattica, particolarmente nelle zone che evidenziano maggiori criticità di risultati e dove è più alto il rischio socioeducativo, e potenziare le capacità organizzative - è previsto per l’anno 2014 il finanziamento di 10 milioni di euro per attività di formazione obbligatoria del personale scolastico, da definire con un successivo decreto ministeriale.

Sempre all’art. 16, al fine di promuovere la formazione culturale del personale docente della scuola, si stabilisce che dovranno essere definite le modalità per l’accesso gratuito di tale personale ai musei statali e ai siti di interesse archeologico, storico e culturale.

                                                                * * *
Sui contenuti del decreto-legge in questione si è svolto stamattina al MIUR un primo incontro di informativa.

Considerata la pluralità dei temi e le numerose questioni connesse all'applicazione delle misure introdotte dal provvedimento, la riunione odierna si è limitata ad una semplice  presentazione, facendo emergere la necessità di indispensabili approfondimenti.

Si registra positivamente la disponibilità  dell'Amministrazione di avviare “tavoli di confronto” sugli specifici provvedimenti attuativi con un primo calendario di incontri che terrà conto di alcune urgenze.

In particolare:

  • lunedì prossimo, 16 settembre, si svolgerà una specifica riunione dedicata al dimensionamento e all’esonero del vicario nelle sedi scolastiche senza dirigente per concorso non concluso;
  • mercoledì 25 settembre l’incontro avrà all’ordine del giorno il personale inidoneo.

Sulle norme che coinvolgono il personale della scuola, l'Amministrazione ha riconosciuto la necessità di approfondire i risvolti di natura contrattuale (formazione, orario di lavoro, ecc.), garantendo la massima disponibilità al confronto.

Files:
D-L_104_12set_13.pdf110 K