CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Istruzioni operative alle scuole su utilizzo delle risorse per emergenza coronavirus

28.03.2020 20:10

Con la nota prot. 562 del Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali, diffusa in data 28 marzo 2020, il Ministero dell’Istruzione fornisce Indicazioni operative per le Istituzioni scolastiche ed educative riguardo all’applicazione del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, con particolare riferimento a quanto lo stesso decreto prevede agli artt. 77 (pulizia straordinaria degli ambienti scolastici), 107 (differimento dei termini amministrativo-contabili) e 120 (strumenti per la didattica a distanza).
Sull’art. 77, la nota indica le modalità con cui utilizzare la dotazione di fondi prevista dal decreto, per complessivi 43,5 milioni di euro, destinati all’acquisto di beni finalizzati a “garantire idonee condizioni igienico sanitarie dei locali, ovvero dispositivi di protezione e igiene personale per l’intera comunità scolastica”. Per gli affidamenti di importo fino a 40.000 euro, i dirigenti scolastici potranno procedere con affidamento diretto e anche in deroga a soglie più basse eventualmente fissate dal Consiglio di Istituto, cui comunque il Dirigente è tenuto a rendere successivamente informazione al fine di acquisire la relativa delibera di ratifica.
Riguardo all’art. 107, viene disposta una proroga di ulteriori 30 giorni per le scadenze già prorogate ai sensi della nota 279 dell’8 marzo 2020. Si tratta dei termini entro cui dev’essere approvato il conto consuntivo. Tutte le procedure di verifica da parte dei revisori dei conti, per effetto delle disposizioni di contenimento della circolazione delle persone, dovranno avvenire in via telematica. Sospese le visite dei revisori già previste in presenza, dovrà essere riprogrammata la pianificazione delle visite annuali.
Con riferimento all’art. 120, la nota dà conto della ripartizione degli 85 milioni di euro a supporto dell’attività didattica a distanza (come da DM 187/2020). 10 milioni sono destinati all’acquisto di dotazioni da parte delle scuole (strumenti digitali, utilizzo di piattaforme on line); 70 milioni sono utilizzabili per dotare dei necessari dispositivi, attraverso forme di comodato d’uso, gli studenti meno abbienti; 5 milioni vanno a sostenere attività di formazione on line dei docenti sulle metodologie e sulle tecniche di didattica a distanza. Viene richiamata la possibilità per le istituzioni scolastiche di stipulare appositi accordi di rete, per l’utilizzo ottimale delle dotazioni, anche attraverso l’ampliamento di reti già esistenti, in un’ottica di collaborazione e solidarietà tra scuole “anche per lo scambio di esperienze e di buone pratiche e per l’utilizzo e l’acquisto condiviso di dispositivi e di strumenti digitali per la didattica a distanza”. Le risorse, ripartite in base ai criteri definiti nel decreto del Ministro dell’Istruzione n. 187 del 26 marzo 2020, sono assegnate alle scuole in anticipazione e in un’unica soluzione.
Infine la nota informa che il servizio Help Desk Amministrativo Contabile (HDAC) fornirà un supporto costante alle scuole; a tal fine è stata attivata un’apposita sezione dedicata alla gestione dell’“emergenza COVID-19”.
A partire da lunedì 30 marzo potranno essere formulare richieste di chiarimento o di supporto alle quali “saranno fornite risposte tempestive ed efficaci su tematiche di natura amministrativa, contabile e gestionale collegate all’attuazione delle misure richiamate nella presente nota e, più in generale, alla gestione della situazione emergenziale”.