CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Prosegue il negoziato all'ARAN sul CCNL per la dirigenza. Resoconto 11 ottobre

12.10.2018 11:50

Gli assetti normativi e le specificità della dirigenza scolastica e delle dirigenze dell’Università e della Ricerca sono state oggetto  del previsto incontro tra Aran e Organizzazioni sindacali di giovedì 11 ottobre. All’inizio della riunione relativa alla sezione Istruzione, Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola Rua e SNALS Confsal hanno consegnato all’Aran un documento nel quale chiedono alcune modifiche all’articolato sulle sanzioni disciplinari fornito dall’Agenzia. In particolare si ritiene necessario intervenire sugli effetti dell’istituto della recidiva che, così come è delineato nell’articolato dell’Aran, potrebbe determinare il licenziamento per una seconda infrazione nel biennio sanzionabile con la sospensione dal servizio e dalla retribuzione, anche nel caso la prima sanzione sia solo di un giorno.
Durante l’incontro sono state affrontate alcune specifiche questioni che richiedono la modifica o l’integrazione di alcuni articoli del precedente CCNL. In particolare abbiamo evidenziato l’esigenza di intervenire sugli aspetti relativi alla sostituzione dei dirigenti scolastici durante le ferie o i periodi di assenza per malattia, soprattutto dopo quanto previsto all’art. 14 c. 22 della legge 135/2012; di introdurre precisazioni sulle modalità di conferimento di incarico e sulla mobilità interregionale (in particolare sul limite del 30% e circa l’autorizzazione dei direttori regionali); di prevedere la possibilità di tornare - a richiesta - al ruolo docente anche dopo aver superato il periodo di prova.
Inoltre si è discusso della necessità di prevedere nel Contratto, anche per i dirigenti, procedure per rendere effettiva la valutazione del rischio di stress lavoro correlato. Occorre anche meglio definire aspetti relativi alla formazione.
Rimangono sullo sfondo alcuni rilevanti problemi come la valutazione, le modalità di retribuzione delle reggenze ed in generale il trattamento economico. Per quest’ultimo aspetto le Organizzazioni sindacali hanno da tempo avanzato alcune proposte tecniche.
Il prossimo incontro è previsto per il 18 ottobre e verterà sulle relazioni sindacali.