Commozione per l'improvvisa scomparsa di Giovanni Vannucci, segretario generale CISL Scuola della Toscana

30.12.2020 13:04
Categoria: Articoli

Ci lascia sgomenti e profondamente addolorati la notizia dell’improvvisa scomparsa, a soli 52 anni, di Giovanni Vannucci, segretario generale della CISL Scuola Toscana, avvenuta stanotte nella sua abitazione di Lucca. Lo avevamo incontrato solo pochi giorni fa, sia pure solo on line, durante i lavori del Comitato Esecutivo e del Consiglio Generale tenutisi in modalità telematica lunedì scorso; come sempre presente con la sua essenzialità e con i tratti del suo carattere affettuoso e cordiale, che lo rendevano apprezzato e benvoluto da tutti. La sua generosità, la sua dolcezza, la sua disponibilità ad aiutare gli altri costruendo sempre e dovunque relazioni positive, sono un grande dono che ci lascia e che terremo sempre come esempio prezioso. Giovanni aveva molto sofferto, recentemente, per la perdita della sua cara Mamma: ci conforta il pensiero che possa oggi ritrovarne la presenza e l’affetto.
Con toccanti parole si è espresso oggi il segretario generale della CISL Toscana, Riccardo Cerza, che ricorda come Giovanni amasse fregiarsi del suo titolo di maestro, ruolo svolto con intelligenza e passione nella scuola elementare prima di dedicarsi all’impegno sindacale. Altra grande passione era per lui la musica, e proprio con riferimento alle orchestre – ci ricorda Cerza – gli piaceva sottolineare come “gli strumentisti sono tutti professori, ma il più importante, chi dirige, è il Maestro”. Arguzia e buonumore, che insieme a tante altre sue doti ci mancheranno tantissimo.
Le restrizioni di questo periodo ci impediscono di essergli vicini nel suo ultimo viaggio nel modo che tutti avremmo desiderato. Lo accompagniamo col ricordo grato, commosso e affettuoso e con la preghiera.

Maddalena Gissi, segretaria generale CISL Scuola

28 dicembre 2020