CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Emergenza e Formazione Professionale, linee guida del Veneto e del Friuli V.G.

22.04.2020 11:09

Sull’impatto che l’emergenza coronavirus sta avendo sulla gestione delle attività dei centri di formazione professionale riportiamo due importanti documenti pubblicati nei giorni scorsi dalla Regione Veneto e dalla Regione Friuli Venezia Giulia.
Per quanto riguarda il Veneto, sono state diffuse le “linee guida per l'erogazione di attività in project work in FAD per i percorsi di IeFP". In considerazione della specifica situazione di sospensione di tirocini e stage a seguito dell’emergenza epidemiologia da Covid - 19 (Decreto n. 220 del 09/03/2020), è ammessa la possibilità di sostituzione dello stage/tirocinio curriculare con attività di project work in modalità Formazione a distanza (FAD). Le linee guida evidenziano come, attraverso tale strumento, si possano comunque erogare attività finalizzate al raggiungimento delle abilità e conoscenze previste in correlazione alle competenze pratico professionali o trasversali anche in assenza di un’esperienza aziendale.
La Regione Friuli Venezia Giulia invece, con propria nota 25215 del 30 marzo, ha fornito indicazioni relative alla "gestione delle attività didattiche dei percorsi di IeFP" nel corso dell'emergenza da COVID-19. In particolare, viene prevista la possibilità di attivare la modalità di didattica a distanza sulle varie piattaforme disponibili. Nel caso di attivazione della didattica sarà possibile variare il carico orario delle attività originariamente previsto. Le ore di tirocinio curriculare potranno essere assolte anche in "project work". Infine, la formazione remota, sincrona o asincrona, qualora tracciata, potrà essere conteggiata come ore di presenza.