CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Piano di formazione sull'informatica e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (nota prot. n. 4506 del 14.12.2006)

14.12.2006 16:21

Con nota prot. n. 4506 del 14.12.2006 avente per oggetto "Piano di formazione sull'informatica e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, FORTIC 2 - A.S. 2006-07 (secondo anno)" il MPI --->

  • ricorda, in materia che il suddetto "Piano", di durata triennale (2005-2008), è giunto al secondo anno di attivazione;
  • rende noto che, grazie alla proficua collaborazione tra il "Gruppo di coordinamento nazionale" e i referenti degli Uffici Scolastici Regionali, si è giunti alla definizione di una nuova modalità organizzativa che di fatto costituisce la naturale prosecuzione di quanto già realizzato nell'a.s. 2005/06.

Tale nuova modalità prevede che:

  • il coordinamento e la supervisione di tutte le attività sul territorio siano esercitati da parte delle rispettive Direzioni Regionali, che potranno intervenire per adattare le indicazioni fornite alle esigenze della specifica realtà regionale; 
  • l'impegno circa gli oneri necessari per la gestione della piattaforma nazionale e per la revisione dei materiali sia a carico del MPI;
  • l'impegno circa gli oneri per il pagamento delle attività di formazione in presenza sia  a carico degli USR o delle scuole;
  • per la scelta dei tutor siano utilizzate le indicazioni già fornite con la C.M. 55/2002 (con la raccomandazione di tenere nel debito conto le competenze e professionalità maturate nel corso della precedente edizione di FORTIC e/o delle ulteriori esperienze formative in modalità "blended" organizzate dal MPI e da INDIRE);
  • le istituzioni scolastiche sede di corso debbano essere dotate delle attrezzature tecnologiche adeguate allo svolgimento delle attività didattiche (minimo un laboratorio con 8-10 stazioni di lavoro con connessione a Internet fruibile da tutte le postazioni;
  • la procedura di organizzazione e realizzazione dei corsi si esplichi attraverso due modalità: i "Corsi finanziati e cofinanziati dagli USR" e i "Corsi autofinanziati dalle Istituzioni scolastiche".