CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

ESTERO NEWS 13/2014 - Richiesta unitaria di sblocco delle nomine

04.09.2014 19:05
Categoria: Estero

Ieri, 3 settembre, la Corte dei Conti ha registrato il Decreto Interministeriale recante le tabelle di contingente di posti di personale scolastico dirigente, docente ed amministrativo da destinare nel triennio 2014/15, 2015/16 e 2016/17 presso le istituzioni scolastiche italiane all’estero, contingente che la legge 135/2012 ha indicato in 624 unità, riducendo drasticamente il personale in servizio all’estero a partire dal 1°.9.2012.

Cisl Scuola, con un documento unitario sottoscritto e diffuso oggi insieme a Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda, chiedono l’immediata disapplicazione del vincolo normativo (ex lege 135/2012, la spending review) e lo sblocco delle nomine del personale di ruolo che, superate le prove di selezione linguistica, risulta inserito nelle graduatorie permanenti previste dal vigente CCNL Scuola.

Cisl Scuola, Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda, inoltre:

  • chiedono che siano fornite dall’Amministrazione le necessarie garanzie sulla effettiva disponibilità di fondi nel bilancio 2015 del MAE per l’invio all’estero anche per l’a.s. 2015/16 di oltre 150 docenti di ruolo sugli ulteriori posti che si renderanno vacanti nella rete scolastica e culturale italiana all’estero;
  • rilevano che, in assenza di tale intervento, non potrà essere più evitabile la precarizzazione irreversibile del nostro sistema scolastico all’estero;
  • esprimono netto dissenso sui criteri adottati dal MAE per la scelta delle sedi estere da coprire e denunciano la totale assenza di ogni forma di confronto sulle reali necessità del sistema scolastico e della promozione culturale italiana all’estero;
  • considerano quanto mai urgente la realizzazione di una cabina di regia per la promozione della cultura e della lingua italiana, che rappresentano una importante opportunità di sviluppo, anche economico per il nostro “made in Italy”.