CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Personale ATA. Attuazione art. 7 del CCNL 7.12.2005. Esiti incontro al MPI

16.11.2007 19:56

Si è svolto ieri, 15 novembre, presso il MPI un incontro del "Tavolo di confronto" ex art. 9, Accordo 10.5.2006 (attuativo dell'art. 7 del CCNL 7.12.2005).

Nel corso della riunione l'Amministrazione ha informato le Organizzazioni Sindacali sullo stato di attuazione del citato art. 7, in relazione a:

  • richiesta di liquidazione del compenso;
  • situazione conseguente a pensionamenti e/o passaggi di profilo/ruolo.

Dalla documentazione consegnata (dati per provincia e profilo; riepilogo generale) risulta che, ad eccezione di qualche realtà provinciale, le richieste di liquidazione del beneficio sono state inoltrate agli uffici competenti e che, di conseguenza, tutti gli interessati hanno già ricevuto (o lo riceveranno con il mese di novembre) il relativo compenso.

Dalla medesima documentazione si rileva che è necessario scorrere la graduatoria degli aspiranti per assegnare il beneficio sia ai lavoratori già formati sia a coloro ai quali deve essere nuovamente "attivato" lo specifico percorso di formazione (stante il numero delle posizioni economiche a disposizione per effetto di pensionamenti o altro).

Le posizioni da scorrere per tutti i profili sono complessivamente 2.635.

La CISL Scuola

  • ha invitato l'Amministrazione a provvedere in tempi rapidi, attraverso le proprie strutture periferiche, da un lato all'attribuzione delle posizioni economiche ai beneficiari già formati; dall'altro ad avviare  i corsi di formazione per gli altri dipendenti. Procedura, peraltro, a cui gli uffici periferici erano stati già sollecitati con nota prot. n. 13827 emanata lo scorso 6 luglio;
  • ha sottolineato che, nel percorso di attuazione dell'art. 7, non ci debba essere soluzione di continuità nell'attribuzione del beneficio: in tal senso, non sono accettabili ritardi nei procedimenti;
  • ha preso atto - insieme alle altre Organizzazioni Sindacali - dell'impegno dell'Amministrazione ad operare celermente, anche attraverso l'emanazione di una nota interna nella quale saranno, altresì, ripresi i punti salienti dell'accordo.

In un prossimo incontro (da calendarizzare) saranno affrontati alcuni aspetti procedurali relativi alle surroghe.