CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

TUTTO SUPPLENZE

Informazioni, assistenza, consulenza presso le sedi territoriali Cisl Scuola

Pubblicate sul sito del MIUR le FAQ sulle graduatorie di Istituto.

Nuova proroga per la gestione delle domande. Confermate le scadenze per il modello B

Il termine per l'inserimento a sistema, da parte delle scuole, delle domande di aggiornamento delle graduatorie per le supplenze dei docenti (II e III fascia) è stato ulteriormente prorogato al 25 luglio 2017 (modelli A1, A2, A2 bis). La decisione è legata all’alto numero di domande da gestire da parte delle scuole.
Resta invece confermata dal 14 al 25 luglio l’apertura della “finestra” a disposizione degli interessati per l'inserimento, su istanze online, del modello B per la scelta delle sedi.

Dopo l’incontro svoltosi nella mattinata del 1° giugno al Miur, l’Amministrazione ha emanato, nella stessa giornata, i seguenti provvedimenti

  • il D.M. n. 374 del 1° giugno 2017 (“Aggiornamento della II e della III fascia delle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo, per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19 e 2019/20”);
  • l’allegato A, ovvero la tabella di valutazione dei titoli per l’inclusione nelle graduatorie di II fascia;
  • l’allegato B, ovvero la tabella di valutazione dei titoli per l’inclusione nelle graduatorie di III fascia;
  • la nota prot. n. 25196 del 1° giugno 2017 con la quale l’Amministrazione, oltre a trasmettere il su indicato decreto, fornisce indicazioni e chiarimenti.

Le domande di inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto e la scelta delle istituzioni scolastiche dovranno essere presentate, utilizzando i sotto indicati appositi modelli A1, A2, A2/bis entro il termine del 24 giugno 2017, fermo restando che tutti i titoli valutabili devono essere posseduti entro la medesima data.

Modello A1 - Richiesta di inserimento nelle graduatorie di II fascia per gli aa.ss. 2017/18, 2018/19, 2019/20 (riservato agli insegnamenti per cui l’aspirante è in possesso di abilitazione ma non è attualmente incluso nelle corrispondenti graduatorie ad esaurimento)

Modello A2 - Richiesta di inserimento nelle graduatorie di III fascia per gli aa.ss. 2017/18, 2018/19, 2019/20

Modello A2/bis - Richiesta di inserimento nelle graduatorie di III fascia per gli aa.ss. 2017/18, 2018/19, 2019/20 (riservato agli aspiranti non abilitati che presentano domanda di inclusione in graduatorie di III fascia per insegnamenti in cui erano già presenti nelle graduatorie del triennio scolastico 2014/15, 2015/16, 2016/17 e, al contempo, per nuovi insegnamenti)

Informazioni, assistenza, consulenza presso le sedi territoriali Cisl Scuola

Le novità

Tra le novità del D.M 374/17 di aggiornamento delle G.I. personale docente ed educativo segnaliamo che, diversamente dal passato, non è più necessario inviare i modelli (A1- A2- A2 bis- Modello B) alla istituzione scolastica di grado superiore qualora siano richieste classi di concorso o posti di ordine e grado diverso.

Esempio

Richiedo con il modello A 2 l'iscrizione in graduatorie della secondaria di primo grado e della secondaria di secondo grado. Posso scegliere come scuola capofila indifferentemente un Istituto comprensivo, una scuola media o un istituto di scuola secondaria di II grado.

Modelli di domanda

Nei modelli di domanda A2 e A2bis è stato eliminato il RIEPILOGO SERVIZI PER GRADUATORIA e il quadro VALUTAZIONE SINTETICA perchè il sistema informativo calcolerà automaticamente i servizi specifici/non specifici/altre attività di insegnamento per ciascuna delle graduatorie richieste. Non si tratta quindi di errore nella predisposizione della modulistica ma di semplificazione nella compilazione.
Nella SEZIONE D 1, pertanto, per ciascun anno scolastico verrà riportato il servizio svolto, indicandone la tipologia secondo le note 19 e 19a

Esempio

anno scolastico: 2014/2015 
classe di concorso: A028 (vecchia classe di concorso)
Se l'aspirante ha chiesto nella SEZIONE B1 le classi di concorso A028 e A047, il sistema in automatico assegnerà il punteggio come specifico nella A028 e come non specifico alla A047 Se il servizio è prestato in altre attività di insegnamento si deve scrivere ALTR.

Inseriti in GAE con provvedimento cautelare

Sul trattamento degli aspiranti che, a seguito di provvedimento cautelare, sono stati inseriti con RISERVA nelle GAE della provincia chiesta con il ricorso, si possono individuare tre casi:

  1. inserimento in Gae con riserva della provincia X dove l'aspirante era già inserito in II fascia e aveva presentato il modello B nel 2014. Con il cautelare l'aspirante ha diritto all'inserimento in G.I. di Prima fascia con riserva nelle medesime scuole della provincia X chieste con il modello B del 2014. Tale aspirante oggi può chiedere l'aggiornamento della Seconda fascia a pieno titolo ma non può presentare un nuovo modello B e quindi non può cambiare nè provincia nè scuole.
  2. inserimento in GAE con riserva nella provincia Y diversa da quella chiesta nel 2014 con il modello B. Con il cautelare l'aspirante ha diritto all'inserimento in G.I. di Prima fascia con riserva nelle medesime scuole della provincia chiesta con il modello B del 2014. Tale aspirante oggi può chiedere l'aggiornamento della Seconda fascia a pieno titolo ma non può presentare un nuovo modello B e quindi non può cambiare nè provincia nè scuole.
  3. inserimento in GAE nella provincia Z che non aveva presentato domanda di II fascia, nè modello B nel 2014. Con il cautelare l'aspirante entra solo in GAE della provincia Z ma non ha diritto ad entrare in nessuna graduatoria di prima fascia di istituto perchè non è in alcuna graduatoria di istituto. Tale aspirante OGGI può chiedere l'inserimento nella Seconda fascia a pieno titolo della provincia che vuole (la medesima delle GAE oppure un'altra) con conseguente presentazione del modello B; tuttavia, nelle scuole prescelte, avrà diritto ad essere presente esclusivamente in II fascia.

Le principali novità - SCHEDE