CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Organico di fatto personale ATA, dal MIUR una proposta inaccettabile. Incontro politico il 2 agosto

27.07.2016 08:15
Categoria: Organico, Personale ATA

Una proposta inaccettabile quella che l’Amministrazione ha presentato sull’organico di fatto del personale ATA per l'a.s. 2016/17 nell’incontro di informativa di martedì 26 luglio. Una proposta che non tiene conto della realtà e delle difficoltà oggettive delle scuole per assicurare il regolare svolgimento dei servizi, rendendo ancora più pesanti le condizioni di lavoro di tutto il personale ATA.
La bozza di nota illustrata ai sindacati vede stralciate, rispetto alla circolare dello scorso anno, tutte le indicazioni che aprivano alla possibilità di istituire ulteriori posti in presenza di esigenze legate ai carichi di lavoro e alla complessità organizzativa (regolare funzionamento dei CPIA, sicurezza dei laboratori, consistenti esternalizzazioni, elevata presenza di personale inidoneo).
Quanto alla consistenza dell'organico di fatto per il 2016/17, a fronte degli oltre 9.000 posti autorizzati nel 2015/16 sarebbe di soli 5.000 posti l’incremento complessivo consentito rispetto all'organico di diritto. Ciò equivale, in sostanza, a un taglio di oltre 4.000 posti.
La Cisl Scuola e le altre Organizzazioni hanno manifestato il proprio netto dissenso, chiedendo che siano riconfermate le indicazioni e le opportunità contenute nella circolare dello scorso anno. Va ricordato che riguardo alle diverse criticità del settore ATA è stata inviata unitariamente in data 6 luglio, al Capo di Gabinetto e al sottosegretario Davide Faraone, la richiesta di attivare con urgenza uno specifico tavolo di confronto politico e che a tal fine i sindacati sono stati convocati per il prossimo 2 agosto.