CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Organici ATA 2016/17, ribadita la richiesta di garantire almeno l'attuale dotazione

16.06.2016 09:54
Categoria: Organico, Personale ATA

Dopo l'incontro svoltosi l'8 giugno è proseguita il giorno 15 l'informativa al MIUR  sugli organici del personale ATA per il 2016/2017. L'Amministrazione non ha ancora fornito una bozza di circolare, ma ha anticipato che il contenuto non potrà che ricalcare quello della circolare dello scorso anno. Nel frattempo le scuole, con l'apertura delle funzioni di acquisizione e visualizzazione dei dati di organico, vedono il numero di posti dei diversi profili come risultato dello sviluppo delle tabelle allegate al nuovo Regolamento, le stesse già applicate lo scorso anno.
I posti così calcolati costituiscono una prima dotazione organica frutto di diversi parametri (numero di alunni, plessi, tempo scuola, ecc.), che non ha tuttavia carattere definitivo. L'organico, infatti, sarà rideterminato per ciascuna scuola dagli uffici scolastici, con l'aggiunta di ulteriori risorse (da noi ritenute comunque insufficienti rispetto al reale fabbisogno) utilizzando la quota che ogni regione avrà a disposizione dopo la ripartizione della dotazione nazionale complessiva (ancora in fase di definizione da parte del Miur).
Sul contingente nazionale continua a incidere, purtroppo, il taglio di 2.020 posti tra collaboratori e amministrativi già applicato lo scorso anno e sul quale, nonostante gli impegni politici da più parti assunti, nessun provvedimento di legge è intervenuto a porre rimedio, modificando quanto contenuto nella legge di stabilità per il 2015.
La dotazione complessiva dei posti sarà ripartita prevedendo un aumento nelle regioni che registrano un incremento di alunni e una riduzione di posti in quelle nelle quali la popolazione scolastica è diminuita.
Un nuovo incontro è già programmato per mercoledì 22 giugno; in tale occasione ci saranno fornite le tabelle di ripartizione dei posti. Si sta infatti concludendo il monitoraggio sulle scuole sottodimensionate, un dato necessario per definire l'organico del profilo di DSGA.
La Cisl Scuola ha nuovamente chiesto, insieme alle altre organizzazioni, che già nella circolare sull'organico di diritto sia chiaramente dichiarato l'impegno a riattivare in organico di fatto non solo i 2.020 posti tagliati nel 2015, ma a garantire almeno la consistenza dei posti complessivamente funzionanti nell'anno in corso, indispensabili per assicurare un regolare funzionamento degli uffici e delle scuole.