CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Personale ATA, i 2020 tagli si recupereranno sull'organico di fatto

14.07.2015 18:29
Categoria: Organico, Personale ATA

Si è appena concluso al MIUR l'aggiornamento del confronto richiesto dalle organizzazioni sindacali con il sottosegretario Faraone per evitare il taglio di 2020 posti ATA previsto dalla “legge di stabilità 2015”.

Il sottosegretario - pur dichiarandosi consapevole delle difficoltà e dei disagi che il taglio produrrà nelle scuole, sia per l'avvio dell'anno scolastico che per la gestione ordinaria dei servizi organizzativi ed amministrativi - ha informato le organizzazioni sindacali che non è possibile evitare il taglio direttamente sull'“organico di diritto 2015/16”, ma che sarà garantito il ripristino di questi posti sull'organico di fatto. Su richiesta esplicitamente avanzata dalla Cisl Scuola, inoltre, saranno considerati ulteriori posti aggiuntivi, già funzionanti nell'“organico di fatto 2014/15”, pari a circa 5000 unità.

La Cisl Scuola e tutte le altre organizzazioni sindacali presenti all’incontro hanno evidenziato l'inadeguatezza della soluzione proposta perché parziale, insufficiente e - soprattutto - fortemente penalizzante per i collaboratori scolastici e gli assistenti amministrativi interessati che si troveranno costretti, in quanto perdenti posto, a dover cambiare scuola di titolarità.

Insieme alle altre organizzazioni sindacali, la Cisl Scuola si riserva di impugnare il decreto contenente i tagli che l'amministrazione emanerà a breve, in quanto il regolamento con le nuove tabelle - previsto dalla legge di stabilità 2015, come atto presupposto per l'applicazione dei tagli medesimi - non risulta, ad oggi, emanato.

Su richiesta della Cisl Scuola è stato affrontato anche il tema dell'organico di fatto relativo al personale docente. Il sottosegretario - rispetto all'insufficienza di risorse assegnate e in risposta alle pressanti richieste pervenute da tutte le regioni - ha dichiarato di voler risolvere la situazione entro un paio di giorni. Il “tavolo”, pertanto, è stato aggiornato a giovedì prossimo, 16 luglio (ore 15.00), per l’informativa sull'argomento.