CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Finanziamento MOF, a.s. 2012/13: assegnazione acconto alle scuole

01.02.2013 16:14

È stata sottoscritta - mercoledì scorso, 30 gennaio, al MIUR - l’Intesa, che definisce l'ammontare delle risorse del fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa (MOF) per l'a.s. 2012/13.

Detta intesa prevede l'assegnazione alle scuole di una quota a titolo di acconto, in attesa della firma definitiva all'ARAN dell'Accordo del 12.12.2012, accordo finalizzato a consentire il recupero dell’utilità dell’anno 2011 ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali (scatti di anzianità).

L’Amministrazione ha accolto la richiesta della Cisl Scuola di rimodulare in modo più flessibile le riduzioni previste per l’esercizio 2013, alleggerendo il peso di quelle poste a carico dell’anno scolastico in corso e “caricando” un po’ di più, per compensazione, quelle che incideranno sul prossimo anno scolastico.

La rimodulazione era stata chiesta affinché il recupero delle riduzioni non addebitate sull’esercizio 2012 (essendo state erogate per intero le spettanze relative al periodo gennaio-agosto dello scorso anno) non gravi totalmente sul periodo settembre-dicembre 2012.

Si sono utilizzati, dunque - come appunto richiesto dalla Cisl Scuola e come espressamente richiamato nell’Intesa sottoscritta mercoledì scorso al MIUR - i margini concessi dall’art. 2, comma 3, dell’accordo di dicembre.

Il testo - su cui tutte le sigle sindacali hanno convenuto ad eccezione della Flc Cgil - prevede che, nelle more della sottoscrizione definitiva del contratto 12.12.2012, alle scuole sia assegnato un acconto su tutte le voci del MOF, indicando anche i parametri per la sua determinazione.

La Cisl Scuola ritiene la decisione di erogare l’acconto apprezzabile e importante, con il contestuale chiarimento di quale sia l’ammontare complessivo delle risorse a disposizione delle singole scuole. Questo il senso di quanto sollecitato - insieme a Uil, Snals e Gilda - nel precedente incontro in materia.

Per quanto riguarda la “voce” relativa al FIS, l'ammontare complessivo oggetto dell'intesa sconta le riduzioni in applicazione del decreto-legge 78/2010 e della legge di stabilità 2013 (228/2012).

Per quanto riguarda, invece, le economie del 2012, l'Amministrazione si è detta contraria a renderle disponibili prima che sia avvenuta la loro certificazione da parte del MEF.

Posizione questa, ad avviso della Cisl Scuola, discutibile, sulla quale senz’altro si ritornerà nel momento in cui, sottoscritto definitivamente l’accordo di dicembre all’ARAN, si procederà in sede MIUR all’intesa sull’assegnazione delle risorse a saldo.