CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

30 luglio 1973 - Legge 477, la madre dei "decreti delegati"

29.07.2014 22:06
Categoria: Agenda 2013/14

"Almeno dalla seconda metà degli anni sessanta e per tutto il successivo decennio viene esplicitamente messo sotto accusa l’assetto piramidale e gerarchico dell’amministrazione della P.I.. “Decentramento” e “partecipazione” sono istanze che irrompono prepotentemente nel dibattito socio-culturale e politico-istituzionale e motivano, alimentano e legittimano le diffuse ansie innovative e riformatrici di quegli anni.
I Decreti Delegati del 1974, varati anche a seguito di una decisa mobilitazione delle confederazioni sindacali, assumendo la collegialità e la partecipazione democratica come idee-guida dell’auspicato e al tempo ritenuto non più rinviabile processo riformatore, tentarono un ridisegno complessivo dell’impianto organizzativo e gestionale della scuola
". 
Celebriamo il 41° compleanno della legge 30 luglio 1973, n. 477; la legge delega da cui nasceranno, l'anno successivo, i decreti firmati dall'allora ministro dell'Istruzione, Franco Maria Malfatti (presidente del Consiglio Mariano Rumor). Da allora un termine giuridico ("decreti delegati") fu assunto nel linguaggio comune a significare, in estrema sintesi, la complessa operazione con cui si introduceva nella scuola statale italiana la rete degli organi collegiali destinati ad aprirne le porte all'irruzione del "sociale". 
In realtà la legge, e i decreti che ne scaturirono, toccavano molti altri aspetti della legislazione scolastica (dallo stato giuridico del personale, all'aggiornamento e alla sperimentazione), e ce ne dà conto nella sua accurata "commemorazione" Mario Guglietti. Ma non c'è dubbio che il tema della democrazia scolastica, con i fermenti che precedettero e accompagnarono il varo della legge, le attese suscitate e i limiti evidenziati nel tempo, fu centrale nel dibattito di allora e lo rimane ancora oggi, a quarant'anni di distanza, con la fatica che incontrano i tentativi fin qui infruttuosi di una più aggiornata legislazione sulla governance del sistema scolastico.

Files:
477_30071973.pdf388 K