CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Ritagliare e conservare

Cosa trovi qui

Dai giornali quotidiani, riprendiamo in questa sezione quegli articoli che, per i temi affrontati e la qualità dei contenuti, meritano di essere ritagliati e conservati per una più distesa e meditata lettura.

Puntare tutto su una persona

17.12.2013 20:19

La forte personalizzazione della politica è il segno della distanza che la separa dal paese, che cerca chi lo riscatti da una condizione di incertezza e paura. Si cerca un volto cui dare fiducia, perché il palazzo, e le sedi tradizionali in cui la politica si esprime, l'hanno...

Le relazioni che salvano la scuola

12.12.2013 15:30

"Il sistema scuola è costituito da relazioni: con gli altri docenti, con i ragazzi, con i genitori". Sono queste relazioni, la loro qualità e intensità, a fare una scuola capace di insegnare, dove il docente non si riduce ad essere un semplice funzionario. Alessandro D'Avenia,...

Sono finiti gli anni Settanta

11.12.2013 11:08

Mario Calabresi vede nel successo di Matteo Renzi alle primarie del PD il segno di un cambio d'epoca, in larga misura determinato dal voto di chi proprio in quell'epoca ha formato la sua cultura e vissuto la sua maturazione politica. Una lettura che va oltre la semplice cronaca...

Salviamo la bellezza della cultura classica

30.11.2013 19:39
Categoria: Articoli giornale

Le civiltà classiche continuano a far parte della nostra enciclopedia culturale; un legame di memoria che deve però passare attraverso un paradigma differente, più vicino alle esigenze culturali della società contemporanea. Maurizio Bettini riprende il tema, da lui già altre...

La scuola del futuro

19.11.2013 15:06
Categoria: Articoli giornale

Enrico Franceschini (La Repubblica - Cultura del 18 novembre) intervista Michael Barber, ex consulente per l'istruzione di Tony Blair, a capo di un progetto editoriale per cambiare l'insegnamento.

Processo alla Germania rimasta senza memoria

15.11.2013 18:00
Categoria: Articoli giornale

La Germania di oggi sembra dimenticare la lungimiranza dei vincitori, che le consentirono di rinascere dopo gli orrori della guerra che aveva scatenato e perso. "Uscire dall’impasse è possibile ... se i paesi vinti — schiacciati dal debito — vengono sorretti da una cooperazione...

Il segno del fallimento di due generazioni

13.11.2013 20:12
Categoria: Articoli giornale

"Il declino della società italiana non è solo economico. È come se intere parti del nostro tessuto sociale fossero a rischio di rimanere imprigionate in un vortice regressivo". Mauro Magatti (Corriere della Sera, 12 novembre 2013) interviene sulle "tristissime vicende di cronaca...