CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Chiamata diretta: queste le probabili indicazioni del MIUR alle scuole

20.07.2016 19:41

Nell'incontro di informativa, svoltosi questa mattina al MIUR, il Capo Dipartimento, ha illustrato i contenuti di una nota, che dovrebbe essere emanata urgentemente, con la quale l'amministrazione fornirà indicazioni alle scuole per l'individuazione, ai sensi dei commi da 79 a 82 della legge 107/2015, dei docenti titolari di ambito a cui assegnare l'incarico triennale su sede.

Si tratta di indirizzi comuni validi per l'a.s. 2016/17 che "potranno" essere utilizzati dai dirigenti scolastici e che sono prescrittivi solo per quanto riguarda i termini di chiusura delle relative operazioni (in merito, pubblichiamo una specifica tabella con la tempistica dell'intera procedura, passibile comunque di modifiche e/o aggiustamenti).

La sequenza delle operazioni dovrebbe prevedere due fasi:

  • fase 1, operazioni delle scuole (chiamata da parte dei dirigenti scolastici);
  • fase 2, operazioni degli USR.

Per ciascuna delle due fasi è previsto un primo turno che riguarda i docenti titolari di ambito già in ruolo entro il 2016/17 ed un secondo turno per i neo assunti 2016/17 da GM e da GaE.

                                                                                                         * * * *

Fase 1

I dirigenti scolastici dovranno divulgare sul sito web della scuola, prima della pubblicazione dei movimenti di ciascun ordine e grado di scuola, un AVVISO contenente la disponibilità dei posti vacanti sull'organico dell'autonomia con l'indicazione delle "competenze" ritenute più idonee rispetto al PTOF e al Piano di Miglioramento, utilizzando l'elenco esemplificativo disponibile nell'allegato A alla nota che il Miur si appresta ad emanare. L'elenco è suddiviso in esperienze didattiche, titoli di studio e certificazioni, attività di formazione. I requisiti possono anche essere ordinati per priorità. L'amministrazione è ancora in dubbio se indicare un numero minimo/massimo di requisiti. L'AVVISO dovrà contenere, inoltre, l'indirizzo di posta elettronica a cui il docente interessato potrà inviare la propria candidatura.

Nel frattempo, gli USR - entro due giorni lavorativi dalla pubblicazione dei movimenti - assegneranno alle scuole i docenti titolari di ambito beneficiari della legge 104/92 (per disabilità personale o per assistenza al coniuge e ai figli) nonché i docenti trasferiti ai sensi dell'art. 9 dell'OM sulla mobilità (disponibilità ad essere assegnati su corsi serali, per adulti, scuole carcerarie, scuole ospedaliere). In caso di concorrenza l'assegnazione è disposta in base al punteggio della mobilità. Le variazioni delle disponibilità di posti conseguenti alle operazioni di cui sopra saranno comunicate ai dirigenti scolastici per il tempestivo aggiornamento dell'AVVISO pubblicato.

I docenti titolari di ambito potranno predisporre il proprio curriculum in cui dichiarare il possesso di eventuali requisiti. Tale curriculum, per cui non è previsto un modello specifico (nella nota sarà richiamato lo schema del curriculum vitae europeo), dovrà essere allegato in formato PDF su “istanze on line”. L'amministrazione non è in grado, al momento, di comunicare la data di apertura di detta funzione.

I docenti potranno inviare a uno o più dirigenti la propria autocandidatura con il curriculum allegato. L'invio della candidatura equivale a disponibilità all'accettazione di eventuale proposta del dirigente scolastico (con possibilità di scelta in presenza di più proposte ricevute).

Il dirigente scolastico esaminerà i curricula allegati alle candidature ricevute e, anche a seguito di colloquio (facoltativo sia per il dirigente che per il docente), individuerà, con scelta motivata, il docente/i docenti a cui proporre l'incarico triennale, inviando la proposta al primo docente prescelto.

I docenti invieranno al dirigente scolastico, entro i tempi strettissimi previsti dal Miur (massimo 2 giorni), l’accettazione dell'incarico.

Entro il giorno seguente, i dirigenti scolastici

  • pubblicheranno sul sito web della scuola i nominativi dei docenti a cui avranno affidato l'incarico triennale;
  • comunicheranno i suddetti nominativi agli USR tramite apposita funzione SIDI.

                                                                                                         * * * *

Fase 2

Gli USR assegneranno d'ufficio, in base al punteggio della mobilità e all'ordine delle scuole previsto nel bollettino ufficiale di ciascun ambito, la sede dell'incarico triennale ai docenti titolari di ambito che non avranno ricevuto la "chiamata" da parte del dirigente scolastico.