CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

ESTERO NEWS 17/2011 - 1) la C.M. sulle nuove disposizioni; 2) mobilità “estero per estero”

18.05.2011 19:09
Categoria: Estero

Ieri, mercoledì 17 maggio, è stata depositata nel sito del MAE (e contestualmente trasmessa alle Direzioni Generali, ai Servizi ed agli Uffici del Ministero nonché alle Rappresentanze Diplomatiche e agli Uffici Consolari di 1ª categoria) la circolare n. 1 del 17.5.2011 con la quale “si illustrano le innovazioni apportate dall’art. 2 comma 4-novies della legge 26.2.2011, n. 10 ... in materia di personale docente ed amministrativo in servizio all’estero”.

La CISL Scuola (vedi ESTERO NEWS nn. 12, 14, 15 e 16 del 2011) ha espresso più volte il proprio netto dissenso sulla regolamentazione per legge di una materia che, a norma del decreto legislativo 165/01, è riservata alla contrattazione delle parti ed è attualmente disciplinata dal Capo X del vigente CCNL Scuola.

Tale dissenso è oggi rafforzato dal fatto che il MAE - nonostante gli impegni formalmente assunti negli incontri con le Organizzazioni Sindacali, svoltisi dall’emanazione della legge fino allo scorso 10 maggio, di ricercare in un apposito “tavolo contrattuale” un accordo per una corretta e trasparente applicazione della suddetta nuova normativa - ha diramato la circolare in questione, chiudendo, nei fatti, un confronto non ancora concluso.

Sulla vicenda la CISL Scuola

  • esprime un netto dissenso sul comportamento del MAE;
  • rileva che, nella circostanza, l’Amministrazione si è assunta piena responsabilità della rottura o quanto meno di una grave interruzione di corrette relazioni sindacali, violando nei fatti precise e puntuali norme contrattuali;
  • osserva che il contenuto della circolare 1 va oltre quanto disposto in materia dalle nuove disposizioni, relativamente alla proroga ed alla durata del servizio che è possibile prestare all’estero;
  • rifiuta nettamente, altresì, quanto previsto nella citata circolare 1 circa la proroga, di fatto, delle attuali graduatorie fino al 31.8.2013, violando così la stessa nuova normativa: il "milleproroghe", infatti, ha stabilito, sì, detta proroga, ma fino al 31.8.2012;
  • denuncia l’annullamento, la modifica e l’interpretazione unilaterale di disposizioni contrattuali vigenti (la nuova norma, infatti, non abolisce né modifica);
  • chiede la sospensione degli effetti della circolare 1 e l’apertura immediata di un apposito “tavolo contrattuale” all’interno del quale, raccordando le nuove norme con quelle contrattuali non annullate e/o non modificate, possano essere ricercate e trovate soluzioni omogenee e condivise;
  • ritiene, infine, che - ove l’Amministrazione dovesse comunque dare esecuzione alla più volte menzionata circolare 1 - il personale docente e amministrativo della scuola che si ritenesse leso nei propri diritti e/o interessi, sia pienamente legittimato ad adottare ogni iniziativa amministrativa e/o legale contro il comportamento ministeriale. 

* * *

Il MAE ha emanato il messaggio 0143346 del 18.5.2011 - comprensiva degli allegati 1 (CCNIE), 2 (elenco sedi) e 3 (posti disponibili) - con il quale dispone per l’a.s. 2011/12 la “mobilità del personale della scuola in servizio in sedi particolarmente disagiate presso le istituzioni scolastiche italiane e straniere all’estero compresi i corsi ex art. 636 D.L.vo 297/94 e le istituzioni accademiche straniere (docenti - ATA - lettori), nonché presso le Scuole Europee”.

Scadenzario

  • 4 giugno 2011 – Termine ultimo per la presentazione delle domande. Queste ultime dovranno essere trasmesse al MAE direttamente dagli interessati via fax ai numeri 06/36916706 e 06/36915264 (docenti scuole corsi e ATA) e 06/36913589 (lettori). I docenti e il personale ATA, altresì, dovranno inviare le domande - per conoscenza - alla propria scuola e/o ufficio scolastico; i lettori, alla propria rappresentanza diplomatica e/o ufficio consolare
  • 4 giugno 2011 – Termine ultimo per la revoca della domanda
  • 9 giugno 2011 – Affissione delle graduatorie (di ciascun codice funzione con l’indicazione del punteggio attribuito) all’albo del MAE, delle Rappresentanze diplomatiche, degli Uffici consolari e delle Direzioni delle Scuole Europee
  • 14 giugno 2011 – Data entro la quale gli interessati potranno avanzare reclamo (da anticipare via fax al MAE per il tramite degli uffici competenti)
  • 16 giugno 2011 – Pubblicazione dei trasferimenti