CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie. La versione corretta dei modelli di domanda. News varie

08.06.2006 13:58

La CISL Scuola, nella tarda serata di ieri ha segnalato all'Amministrazione un "errore" riscontrato sui modelli di domanda circa il riferimento alla precedenza per la lavoratrice madre/il lavoratore padre (ex art. 8, comma 1, punto IV, lett. i, del nuovo CCNI), rimarcando, al contempo, il fatto - già più volte evidenziato - della necessità di un confronto preliminare anche sulla modulistica.

Riguardo la suindicata precedenza, il CCNI ha modificato il testo dell'anno scorso: la medesima ora opera se il figlio/a è di età inferiore ai TRE ANNI (i modelli diffusi ieri riportavano ancora la vecchia dicitura "inferiore ad un anno").

L'Amministrazione ha rettificato l'errore e "messo in linea" i nuovi modelli (U1 - sc. infanzia; U2 - sc. primaria; U3 - sc. secondaria I grado; U4 - sc. secondaria II grado; UN - personale ATA)

La CISL Scuola, con l'occasione

  • ha sollecitato un intervento sulle "tabelle di valutazione" (richiedendo l'integrazione dell'allegato 1 al CCNI, in particolare nei punti D, E, F e G della "sezione III - Titoli Generali") per rendere esigibili con chiarezza i titoli specificati nell'art. 1, comma 6, del nuovo CCNI che testualmente recita: "limitatamente alla utilizzazione nell'ambito dell'insegnamento della religione cattolica sono considerati validi i titoli previsti dal dPR 751/85 e specificati dal DM 15.7.87 e successive modificazioni ed integrazioni"
  • ha richiesto, sempre riguardo la modulistica, un confronto per la predisposizione di uno specifico modello per gli insegnanti di religione cattolica.

L'Amministrazione si è impegnata a sottoporre alle Organizzazioni Sindacali, in tempi brevissimi, ipotesi di soluzione alle suevidenziate problematiche.