Stampa

19 settembre - Orientamento e alternanza, un progetto unico

19.09.2017 08:00

Incontro promosso da Wecanjob. Roma ITIS Galilei, ore 9,30

Le scuole si stanno facendo carico di un modello di orientamento formativo teso a garantire sostegno a tutti i momenti di scelta e transizione della persona, lungo tutto il corso della vita, e promuovere occupabilità, inclusione sociale e crescita. L’alternanza scuola-lavoro rappresenta un passaggio molto significativo di questo processo, per assicurare ai giovani l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Le modalità organizzative stanno producendo nel concreto un deciso spostamento delle energie operative e relazionali delle scuole verso l’alternanza, sulla base del forte stimolo dell’obbligatorietà del monte orario da assicurare al singolo studente. Questo fenomeno rischia di produrre uno scollamento tra le risultanze dell’orientamento e le occasioni di esperienza che il singolo giovane è chiamato a realizzare. Esistono metodologie che consentono di temperare questi rischi, utilizzando canali digitali che accompagnino l’azione delle scuole, rendendo disponibile e aggiornando progressivamente le risultanze dell’alternanza e dell’orientamento, così da generare una sintesi efficiente ed efficace.

il tema è oggetto di discussione nell'incontro promosso da Wecanjob il 19 settembre 2017 a Roma, presso l'ITIS Galilei di Via Conte Verde 51. Intervengono tra gli altri Maddalena Gissi, Annamaria Furlan, Valeria Fedeli.

Wecanjob è una società che opera nel campo dello sviluppo, della produzione e dell’offerta di servizi innovativi ad alto valore tecnologico nel campo della ricerca socio-economica sulle dinamiche del mondo del lavoro. Del suo Comitato Scientifico fanno parte fra gli altri Giuseppe De Rita, Raffaele Morese, Tiziano Treu.