"Un bilancio, le sfide". Editoriale di Maddalena Gissi sul nuovo numero della nostra rivista "Scuola e Formazione"

10.09.2020 09:24
Categoria: Articoli

Sta arrivando in questi giorni a tutti gli iscritti il secondo numero del 2020 della nostra rivista “Scuola e Formazione”. Il numero precedente, uscito nel pieno dell’emergenza Covid, è stato prodotto e diffuso soltanto in modalità on line ed è disponibile, come tutti i numeri precedenti, sulla pagina del nostro sito appositamente dedicata alla rivista.
Nel suo editoriale (“Un bilancio, le sfide”) Maddalena Gissi segna la linea di un impegno sindacale e professionale che attraversando i mesi drammatici della pandemia e del lockdown guarda in prospettiva alla ripresa delle attività in presenza e più in generale alle esigenze di cambiamento che l’emergenza ha reso ancor più evidenti e che costituiscono una sfida da affrontare con intelligenza e determinazione.
La segretaria generale della CISL Scuola rivendica il lavoro fatto, sottolinea le difficoltà e gli ostacoli incontrati, i confronti sostenuti, i risultati raggiunti, i silenzi e i ritardi patiti. E al bilancio segue il richiamo dei cambiamenti da affrontare, con l’auspicio di un anno scolastico che potrebbe e dovrebbe diventare fondativo e costituente, come si augura Raffaele Mantegazza in un breve testo allegato alla rivista. Perché ciò avvenga serve una politica che abbandoni il suo opaco disinteresse, assuma la scuola come terreno di forte investimento, intervenga con azioni efficaci di sistema, ascolti la ricerca e dia credito alla voce di chi insegna. La riflessione su questi temi, ricorda Maddalena Gissi in chiusura del suo editoriale, sarà al centro del dibattito congressuale in avvio nei prossimi mesi, cui darà un contributo fondamentale il protagonismo di quanti rendono attiva e presente l’organizzazione in ogni posto di lavoro.

Oltre al testo di Raffaele Mantegazza, la rivista propone anche un’interessante ricerca di Luigina Mortari e del suo gruppo di studio sulla didattica al tempo del Covid-19, mentre dà avvio alla rubrica “Profili di una scuola che cambia” con interventi di Dino Cristanini e Luca Dordit.