CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Nuove "fasce aggiuntive" per le assunzioni da concorso, illustrata bozza di DM

17.06.2020 10:25

Lunedì 15 giugno è stata presentata alle Organizzazioni sindacali la bozza del Decreto Ministeriale di prossima emanazione con cui si dà applicazione all'articolo 1 comma 18 bis del Decreto legge 126/2019 (fasce aggiuntive in graduatorie concorsuali).
Il DM prevede che gli aspiranti presenti nelle graduatorie dei concorsi del 2016 (sia i vincitori che gli idonei inseriti negli elenchi aggiuntivi) possano presentare domanda per essere inseriti, anche in diversa regione, in una apposita Fascia Aggiuntiva, destinata a permanere sino ad esaurimento, collocata in coda alle GMRE 2018 di infanzia e primaria (concorso straordinario 2018) e della secondaria di I e II grado (concorso di cui al DDG 85/2018 - ex FIT).

Quanto durano le attuali graduatorie concorsuali
Ricordiamo che la validità delle GM 2016, originariamente prevista per tre anni successivi alla loro pubblicazione, è stata prorogata di un anno dalla legge 205/2017 comma 603 e per un ulteriore anno dal Decreto Legge 126/2019. Le GM 2016, compresi gli elenchi aggiuntivi degli idonei, sono dunque valide per i 5 anni scolastici successivi alla loro pubblicazione.
Nella stragrande maggioranza casi le GM 2016 saranno valide ancora per il 2020/2021 e per il 2021/2022. Fanno eccezione le GM 2016 che siano state utilizzate per le assunzioni fin dal 2016/2017 perché pubblicate in tempo per le nomine di quell’anno scolastico.
Ricordiamo inoltre che i vincitori del concorso 2016 conservano il diritto all'assunzione in ruolo anche una volta concluso il quinquennio di vigenza del concorso stesso, diversamente da quanto previsto per gli idonei inseriti negli elenchi aggiuntivi che perdono ogni diritto una volta scaduto il quinquennio di vigenza concorsuale.

Quali opportunità con la fascia aggiuntiva
La nuova Fascia Aggiuntiva introdotta del D.L. 126 consente agli idonei di conservare in via permanente la loro posizione e il conseguente diritto ad essere assunti, ancorché in coda alle GMRE 2018. A tal fine, potranno chiedere di essere inseriti in fascia aggiuntiva nella stessa regione dove hanno svolto il concorso, ovvero scegliere la Fascia Aggiuntiva di altra regione.
In base alle norme attualmente vigenti, i vincitori, oltre a mantenere in via permanente la loro posizione nelle GM 2016 della regione originaria, presentando domanda per la Fascia Aggiuntiva in regione diversa avranno l'opportunità di accedere al ruolo anche nella regione prescelta, in coda alle GMRE 2018.

Fascia aggiuntiva e call veloce
La domanda di inserimento per la Fascia Aggiuntiva si presenta solo una volta, diversamente dalla Call Veloce che prevede domande ogni anno scolastico.

Durante l'incontro è stato chiarito che l'eventuale rinuncia ad una proposta di assunzione dalla Fascia Aggiuntiva comporta la cancellazione dalla sola Fascia aggiuntiva e non dalla GM 2016 originaria o dagli elenchi aggiuntivi degli idonei, ovviamente finché tali elenchi avranno validità.
La Graduatoria Aggiuntiva sarà utilizzata a decorrere dalle assunzioni in ruolo per il 2020/2021 sui posti destinati alle assunzioni in ruolo da procedure concorsuali in coda alle assunzioni da GMRE 2018.
Il D.M. sarà oggetto di parere da parte del CSPI.