CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Grande partecipazione al presidio dei facenti funzione DSGA davanti alla Camera dei Deputati

20.11.2019 17:10

Grande partecipazione al presidio che si è svolto nel pomeriggio di oggi, 20 novembre, davanti alla Camera dei Deputati per richiamare l'attenzione sul problema degli assistenti amministrativi facente funzione di DSGA. Persone che per anni, col loro lavoro, hanno permesso il regolare funzionamento degli uffici di segreteria di centinaia di scuole, e che si vedono negata la possibilità di partecipare alla procedura straordinaria di reclutamento prevista dal decreto 126/2019 nel caso in cui, pur avendo il requisito richiesto di servizio (minimo tre anni scolastici) non siano in possesso della laurea. "È grave - ha detto la segretaria generale CISL Scuola Maddalena Gissi nell'intervento di apertura della manifestazione - che il Governo non riconosca il dato, concreto e verificato, di competenze spese sul campo per anni, con riconosciuta qualità, negando opportunità di stabilizzazione a chi non possiede un titolo di studio. Col paradosso che senza laurea si può fare il concorso ordinario, ma si è esclusi da una procedura pensata proprio per riconoscere il valore dell'esperienza di lavoro acquisita nell'esercizio di mansioni superiori. Chiediamo al Parlamento di modificare il decreto 126 in sede di conversione, le persone che oggi sono qui a manifestare non avanzano assurde pretese, chiedono cose ragionevoli e serie, non meritano di essere così ingiustamente discriminate. Sarebbe un atto di incomprensibile e ingiustificabile irriconoscenza, una ferita alla loro dignità".