CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

La CISL Scuola incontrerà a Bologna il 24 e 25 luglio più di trecento neo dirigenti

18.07.2019 13:52

Saranno oltre trecento i partecipanti alla “due giorni” che la CISL Scuola dedica alle problematiche della dirigenza scolastica il 24 e 25 luglio, con un seminario (Il dirigente scolastico nella comunità educante) che si terrà presso lo Zanhotel Europa di Bologna, rivolto in modo particolare a quanti prenderanno servizio come neo dirigenti il prossimo 1° settembre. Previsto nel corso dei lavori l’intervento del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti. Molto ampia la rassegna dei temi affrontati, senza trascurarne alcuno fra quelli che compongono la quotidiana agenda di un impegno che spazia dalla didattica all’amministrazione, dalla gestione del personale alle relazioni sindacali, al delicato terreno della tutela della privacy e della sicurezza.
Molti, e molto qualificati, gli esperti cui sono affidate le relazioni, mentre è prevista successivamente allo svolgimento del seminario un’attività di approfondimento in gruppi di lavoro più ristretti, costituiti di norma su scala regionale e assistiti da tutor.
Siamo fortemente impegnati a offrire il massimo supporto a chi raggiunge un traguardo ambizioso ma anche carico di responsabilità come la dirigenza – afferma la segretaria generale CISL Scuola Maddalena Gissi soprattutto ci interessa promuovere un profilo di dirigenza fortemente legato all’idea di scuola comunità educante che l’ultimo contratto definisce espressamente come modello cui fare riferimento”. “Ci attendevamo una presenza significativa al seminario, tenuto conto dell’interesse manifestato in tal senso da tanti candidati impegnati con noi nelle attività preparatorie alle prove concorsuali; siamo andati oltre le previsioni, - prosegue la Gissi - con una partecipazione che definirei straordinaria. Una bella soddisfazione, ma soprattutto la conferma che abbiamo raccolto in modo puntuale un’esigenza molto presente e diffusa. L’idea che dirigenti e sindacato possano essere intesi come ‘controparti’ è del tutto avulsa dal nostro modello sindacale, ispirato dalla visione unitaria di un sistema scuola animato da tutte le professionalità che vi agiscono, di cui il dirigente costituisce essenziale punto di riferimento. Questa iniziativa, e il gradimento che raccoglie in modo così evidente, confermano che ci muoviamo nella direzione giusta”.
I lavori del seminario di Bologna prenderanno avvio mercoledì 24 luglio alle 14, le conclusioni nel pomeriggio di giovedì 25.

Roma, 18 luglio 2019