CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Il Miur avvia la procedura per la costituzione delle "équipe formative territoriali"

11.07.2019 14:02

Il MIUR ha pubblicato l'avviso 24376 dell’11.7.2019 relativo alla procedura di selezione dei docenti di ruolo (massimo 120) interessati alla costituzione delle “équipe formative territoriali” per il biennio 2019/20 e 2020/21 con esonero dal servizio, come previsto dalla legge 145/2018, art. 1, comma 725.

La selezione avverrà per comparazione dei titoli posseduti, esperienze professionali maturate e colloquio. I docenti così individuati costituiranno dette “équipe” per la diffusione di azioni legate al Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD), nonché per promuovere azioni di formazione del personale docente e di potenziamento delle competenze degli studenti sulle metodologie didattiche innovative.

La valutazione dei candidati sarà effettuata da una commissione attraverso la valutazione (tabella B):

  • dei titoli culturali e scientifici (max 25 punti);
  • delle esperienze professionali (max 35 punti);
  • del colloquio tecnico-motivazionale (max 40 punti).

Alla prova orale sarà ammesso un numero di docenti pari al doppio dei posti disponibili con riferimento alla Regione interessata. Il punteggio minimo, per il superamento dell'intera selezione, è di 35 punti (comprensivo della valutazione dei titoli, delle esperienze professionali e del colloquio). L'eventuale trasferimento fuori Regione del personale già individuato comporterà la decadenza dall'incarico.

La disponibilità di posti nelle singole Regioni è stata determinata in relazione al numero delle autonomie scolastiche presenti sul territorio (tabella A).

Le istanze potranno essere presentate dai docenti di ruolo, che abbiano superato il periodo di prova, dalle 12.00 del 17 luglio alle 12.00 del 31 luglio 2019 esclusivamente tramite POLIS, per la Regione in cui si trova la propria sede di titolarità nell'a.s. 2019/20.

Per la sostituzione del personale utilizzato presso le équipe si provvederà con supplenze annuali da conferire per la durata dell’esonero.