CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Furlan: grati a Mattarella per le parole rivolte alla scuola e al suo personale

17.09.2018 20:00

Ha ragione il Presidente della Repubblica, Mattarella: la scuola è il fondamento del futuro del nostro paese. Garantire un sistema formativo adeguato ai tempi deve diventare una priorità politica, sociale e culturale”. Lo sottolinea la Segretaria generale della CISL, Annamaria Furlan, commentando le parole del Capo dello Stato durante l’inaugurazione dell’anno scolastico. “Siamo molto grati al Presidente della Repubblica, Mattarella, per aver sottolineato che la scuola italiana ha grandi qualità ed insegnanti di valore anche quando le condizioni non solo quelle desiderate. Bisogna investire di più sulla scuola, avere più rispetto e considerazione per il lavoro difficile di tutti gli insegnanti e del personale della scuola, in una rinnovata collaborazione tra la scuola, le famiglie, gli studenti, il territorio, le istituzioni, in modo da farci raggiungere gli obiettivi di una migliore capacità educativa e formativa. Come ha detto giustamente il Capo dello Stato, lo studio è un diritto fondamentale della persona, di ogni persona. E la scuola rimane lo strumento per unire, generare solidarietà, combattere ogni forma di discriminazione, odio, rancore. Il sindacato e la CISL in particolare sarà sempre in prima fila per rivendicare investimenti adeguati per la scuola e la ricerca, per il miglioramento delle condizioni di tutto il personale, per combattere la dispersione scolastica, per la messa in sicurezza e la manutenzione degli edifici scolastici". (Ufficio Stampa CISL, 17 settembre 2018)