CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Incontro al MIUR su concorsi, supplenze e assunzioni

13.09.2018 19:15

Nella mattinata di oggi,13 settembre, si è svolto al MIUR l’incontro tecnico avente per oggetto i concorsi (straordinario e ordinario) in cantiere per il personale docente di scuola primaria e dell’infanzia, nonché un aggiornamento sui dati relativi alle assunzioni in ruolo.
In apertura, è stata però affrontata la questione relativa all'applicazione dell'art.41 del nuovo CCNL per le operazioni di conferimento delle supplenze. Agli uffici scolastici che hanno contattato il MIUR sull'argomento, l'Amministrazione ha dato indicazioni affinché le nomine dalla seconda fascia siano considerate definitive, in quanto i nuovi inserimenti nelle stesse daranno origine a elenchi aggiuntivi, comunque in coda alle attuali graduatorie, la cui validità è triennale. L’Amministrazione ritiene invece che nei contratti relativi a nomine dalla terza fascia debba essere apposta la clausola risolutiva legata alle motivazioni cui fa riferimento il citato art. 41, pur impegnandosi a specificare, in occasione della pubblicazione delle prossime “finestre”, che le nuove posizioni conseguenti alle stesse diventano produttive di effetti, ai fini delle nomine, solo per le supplenze da conferire in data successiva alla pubblicazione stessa. Riguardo infine agli uffici ancora in ritardo nelle operazioni di nomine dalle GAE, gli stessi saranno sollecitate dal MIUR a completarle attraverso la soluzione organizzativa delle scuole polo.
Relativamente alle procedure concorsuali previste per la scuola primaria e dell’infanzia, l'Amministrazione ha comunicato che intende emanare contestualmente i due bandi di concorso (ordinario e straordinario), in attuazione di quanto previsto nel c.d. “decreto dignità”. In questa fase, l'Amministrazione sta provvedendo a quantificare il numero di posti su cui chiedere al MEF l'autorizzazione a bandire i concorsi. Ha anche evidenziato la complessità della situazione, dovendosi tenere conto del prossimo aggiornamento delle GAE, previsto nel corso di quest'anno, con validità delle nuove graduatorie per le operazioni dell'a.s.19/20. Alle GAE, lo ricordiamo, va riservato il 50% delle disponibilità utili ai fini delle assunzioni.
Per tutti gli ordini e gradi di scuola è stato predisposto un monitoraggio, supportato da specifico strumento informatico, al fine di rilevare la consistenza delle varie graduatorie attualmente utilizzate per il reclutamento del personale (concorsi 2016, GAE, concorso 2018, personale educativo). La conclusione di tale monitoraggio, i cui esiti saranno oggetto di confronto con le organizzazioni sindacali, è prevista per fine settembre.
Per quanto riguarda l’andamento delle assunzioni in ruolo, è stato fornito un dettagliato quadro riepilogativo dei dati risultanti a sistema alla data del 12 settembre. Di tutta evidenza l’elevato numero di nomine non effettuate per mancanza di aspiranti nelle graduatorie. In molte regioni peraltro, e per diverse classi di concorso, non si è provveduto a pubblicare nei tempi previsti gli elenchi del personale destinato a svolgere il servizio di tirocinio nell’ambito dei posti riservati ai percorsi FIT. Per ovviare a tale situazione, evitando penalizzazioni agli interessati, si provvederà – per le graduatorie che saranno pubblicate entro il 31 dicembre prossimo - ad accantonare un corrispondente numero di posti negli ambiti in cui l’aspirante avrebbe avuto titolo ad essere nominato.