CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Scuola, università, ricerca: la ricchezza delle nazioni. Seminario CISL all'ITIS Galilei di Roma

12.04.2018 11:03
Categoria: RSU 2018

Sarà la segretaria generale Annamaria Furlan a concludere il seminario che la Federazione Scuola, Università, Ricerca della Cisl, insieme alla Cisl del Lazio, ha promosso oggi, 12 aprile, all'ITIS Galilei di Roma. La centralità della conoscenza come risorsa strategica per la crescita e lo sviluppo è richiamata nel titolo del convegno, ispirato a quello del saggio con cui, alla fine del Settecento, Adam Smith evidenziò l'importanza fondamentale dell'intelligenza nei processi produttivi, e non solo delle risorse naturali, nel determinare la forza economica e politica di una comunità.
A ragionare del tema, in un dialogo con la segretaria generale Cisl Scuola Maddalena Gissi, è stato chiamato Piero Cipollone, economista della Banca d'Italia da sempre attento ai temi dell'istruzione e della formazione, come testimoniano la sua collaborazione alla stesura del "Quaderno bianco" sulla scuola del 2007 e il ruolo svolto negli anni successivi come presidente dell'Invalsi, prima della sua esperienza alla Banca Mondiale.
L'importanza e il valore del "capitale umano" sono stati al centro del suo intervento, nel quale ha posto in evidenza come il nostro Paese appaia ancora in grave ritardo in termini di investimento sulla conoscenza. "Pochi e mal pagati" è l'espressione che riassume in sintesi una realtà non certo esaltante, sia per quanto riguarda il numero delle persone in possesso di elevati livelli di formazione, sia per il livello delle loro retribuzioni. Da qui l'invito a rafforzare gli interventi che sostengano un'espansione dell'offerta formativa e una cura costante per garantirne la miglior qualità.
Non poteva mancare, nell'intervento di Cipollone, un richiamo ai temi della valutazione, per rilanciare - come affermato a suo tempo nel Quaderno Bianco - la funzione essenziale di un efficace sistema di valutazione che sostenga la scuola dell'autonomia, a partire dalle realtà operanti nei contesti più difficili, nella messa a punto delle migliori strategie di intervento. 
Sulle numerose criticità che affliggono il settore della ricerca si è soffermato nel suo intervento il segretario generale della FIR CISL, Giuseppe De Biase, mentre un accenno all'impegno delle imminenti elezioni RSU è stato fatto dal segretario generale della CISL del Lazio, Paolo Terrinoni.
Al complesso e non sempre chiaro e lineare rapporto tra "informazione" e "conoscenza" è stato dedicato l'intervento di Donato De Silvestri, dell'Università di Verona; un intervento brillante, a tratti provocatorio, per sollecitare a una costante attenzione critica sia nell'acquisizione delle conoscenze che nella loro diffusione: un preciso dovere per chi, come il sindacalista, è chiamato ad agire in un'ottica di valorizzazione del bene comune.