CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Stati Generali dell'Alternanza Scuola Lavoro al MIUR, intervento di Petteni per la Cisl

16.12.2017 23:08

Si sono svolti oggi 16 dicembre al MIUR gli Stati Generali dell’Alternanza Scuola Lavoro, un appuntamento che la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli aveva annunciato già in occasione dell’incontro con gli studenti promosso dalla Cisl Scuola il 28 marzo scorso all’ITIS Galilei di Roma. All’iniziativa di oggi è intervenuto, a nome della CISL, il segretario confederale Gianluigi Petteni, confermando l’interesse e l’attenzione con cui da sempre la nostra Confederazione guarda a un’esperienza innovativa, complessa e non esente da rischi in fase di gestione, ma di cui è indispensabile cogliere e sviluppare le potenzialità, mettendo il nostro paese al passo con le migliori esperienze in Europa e nel mondo.
"L'alternanza scuola-lavoro non deve essere una parentesi più o meno valida delle attività scolastiche o un impegno da 'sopportare' dentro un percorso formativo – ha affermato Petteni - Deve diventare un’esperienza concreta di lavoro, realmente produttiva, all'interno di un modo diverso di fare apprendimento".
Importante anche il ruolo che la contrattazione può svolgere per assicurare condizioni che consentano di realizzare esperienze adeguatamente “monitorate e verificate”; al riguardo Petteni ha citato i casi della Ducati e della Lamborghini, aziende nelle quali il sindacato ha contrattato le condizioni utili e migliori per una buona alternanza scuola-lavoro. Fondamentale, per far decollare l'ASL, il coinvolgimento delle PMI e delle microaziende, mentre sono punti chiave anche la sicurezza e la prevenzione degli infortuni. "E' stato questo uno dei primi obiettivi sui quali ci siamo mossi da subito con protocolli a partire dalle regioni e dagli Uffici Scolastici Regionali - ha concluso Petteni- con i quali abbiamo messo a disposizione mezzi, materiali e risorse per investire nella comunicazione e nella informazione degli studenti".