Stampa

"A scuola nessuno è straniero", una settimana di iniziative

12.11.2017 17:30

Prosegue l’impegno di Cisl e Anolf nazionali a sostegno della Campagna della rete “L'Italia sono anch'io” e “#Italianisenzacittadinanza”, per giungere all’approvazione definitiva della legge di riforma della cittadinanza entro la fine di novembre. Con la campagna “A scuola nessuno è straniero” riparte la mobilitazione con la programmazione in diverse scuole, dal 13 al 18 novembre prossimi, di incontri e letture per discutere insieme a studenti e insegnanti sull’importanza e sull’urgenza di introdurre nel nostro ordinamento una nuova legge che consenta ai minori di origine straniera, che parlano la nostra lingua e studiano nelle nostre scuole, di ottenere la cittadinanza nelle forme dello ius soli e dello ius culturae.
"Farlo prima della fine di questa legislatura - scrive la segretaria generale Annamaria Furlan in una nota inviata a tutte le strutture della Cisl - porterebbe finalmente a compimento un percorso che si trascina da troppi anni e che rischia di tornare al punto di partenza con lo scioglimento delle Camere in vista delle prossime elezioni politiche".
Il 20 novembre, in occasione della Giornata Internazionale delle Nazioni unite per i diritti dell’infanzia, a Roma e in altre città si terranno nuove iniziative e manifestazioni per sollecitare ancora una volta l’approvazione della riforma.