CISL - FEDERAZIONE SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA
Stampa

Quota 96, in attesa della soluzione, ennesima "risoluzione"

28.03.2014 14:17

Ancora un pronunciamento di parlamentari che chiedono di risolvere la questione della cosiddetta "quota 96" per il personale della scuola. Questa volta sono le commissioni V (Bilancio) e XI (Lavoro) della Camera ad approvare in modo congiunto una "risoluzione" - pressoché unanimemente condivisa - in cui si invita il Governo a individuare, in occasione della predisposizione del Documento di Economia e Finanza 2014, la copertura necessaria a riconoscere ai lavoratori della scuola il diritto ad accedere alla pensione con i requisiti pre riforma Fornero considerando come termine di riferimento per la loro maturazione il 31 agosto 2012 (anziché 31 dicembre 2011).
L'obiettivo è lo stesso su cui da tempo ci stiamo battendo in ogni sede, comprese quelle legali (attraverso le quali come Cisl Scuola siamo giunti a porre la questione al giudizio della Corte Costituzionale).
Purtroppo non è la prima volta che il Parlamento assume posizioni favorevoli, o predispone emendamenti finora però sempre "stoppati" al momento di tradursi in norma, per obiezioni di natura economica e finanziaria; uno schema di cui purtroppo abbiamo accumulato esperienza (vedi vertenze su posizioni economiche ATA o fondo unico dei dirigenti scolastici). Noi continueremo comunque a incalzare il governo perché assuma su di sè il problema senza lasciarlo in balia dei conflitti fra ministeri. Passando finalmente dalle "risoluzioni" a una definitiva soluzione.